Scelta

Cartagho

Cartagho

Un grande classico della produzione Mandrarossa, prodotto dalla migliore selezione di uve di Nero d’Avola. Un vino strutturato, equilibrato, dal carattere rotondo, che conquista tutti.

Formati: 75 cl 1,5 l 3 l
Shop

Territorio d'origine

Menfi, coste sud occidentali della Sicilia

Vitigno

100% Nero d'Avola

Denominazione

Rosso Sicilia DOC

Epoca di vendemmia

Prima settimana di settembre

Vinificazione

Le uve vengono macerate e fermentate per 8/10 giorni ad una temperatura di 22-25°C, mentre la maturazione avviene in barrique per 12 mesi e l'affinamento per 4 mesi in bottiglia.

100% Nero d'Avola

Terroir

Esposizione dei vigneti a sud-ovest su suoli a medio impasto e sabbiosi

Altimetria

200 - 350mt s.l.m.

Vigneti

La densità dei vigneti, allevati a controspalliera e potati a guyot, è di 4.500 piante/ha

Grado alcolico

14% vol

Menfishire

I consigli dell’enologo

Note di degustazione

Il vino ha un colore rosso intenso con vibranti note porpora. Il profumo è intenso, con sentori di more selvatiche e marasca. Al palato è netto e definito, con note di dattero e sentori di pino marittimo.

Temperatura di servizio

16 - 18°C

Fresco

Strutturato

Morbido

Tannico

Secco

Aromatico

Abbinamenti

Brasati di carne rossa

Brasati di carne rossa

Cacciagione

Cacciagione

Formaggi semi-stagionati

Formaggi semi-stagionati

Cartagho

Il Nero d’Avola testimone di antiche tradizioni

Nel 2004 Mandrarossa produceva il suo primo Nero d’Avola barricato, frutto della selezione dei migliori 15 ettari di questa varietà, per un totale di 3 vigneti. Il vino sin dalla prima annata si rivelò di gran carattere, 100% siciliano, deciso, intenso ed avvolgente.

L'origine del nome

Quando si trattò di scegliere il nome, si decise di rifarsi alla storia antica del nostro territorio, e quello che ci colpì fu proprio la storia dei cartaginesi, popolo che arrivò dal nord Africa qui in Sicilia proprio sulle nostre coste, e che in tutta l’isola venne osteggiato dalle popolazioni che si erano già insediate, tranne che a Selinunte, già colonia greca, dove si instaurò una lunga e pacifica convivenza. A questa popolazione si devono le moderne tecniche agricole, la distillazione e un sistema di irrigazione che poteva essere considerato all’avanguardia. Inoltre molti usi, tradizioni e termini dialettali del nostro territorio possono essere fatte risalire a Cartagine ed alla sua gente. Abbiamo pensato fosse doveroso fare loro un tributo dedicando a questo spaccato di storia antica e a questo popolo così lungimirante, a questo esempio di meltin pot ed inclusione, il nostro iconico Nero d’Avola. Lo stesso modo di scrivere “Cartagho”, con la “h” tra la “g” e la “o”, che molti all’inizio pensavano fosse un errore, è invece proprio quello autentico, come il nostro vino.

I prodotti

Il lusso di
poter scegliere

Lo studio sul comportamento delle uve ed intense attività di micro vinificazione hanno portato nel tempo ad introdurre nella gamma diversi vini, alcuni dei quali, unici per il panorama siciliano.